Betulla

BETULLA (24 Dicembre – 20 Gennaio)

Ogham

Betulla – Sambuco – Nocciolo: una cosa è certa e sembra non mutare nemmeno con il mutare della Luna. La Betulla ha una forte consapevolezza di sé, e questa è la sua arma vincente contro ogni avversità. Avversità che ci saranno, come ben denuncia l’Ogham del Sambuco, ma che si scioglieranno in una nuova e profonda saggezza.

Betulla

Ancora una volta la tua lettura esordisce con il tuo stesso Ogham di appartenenza, che è la Betulla. Questo Ogham è per i Druidi il simbolo della resilienza, che è sicuramente una caratteristica che ti contraddistingue. Ma soprattutto la reiterazione del tuo stesso Ogham dice che sei forte, che sei saldo sulle tue posizioni. Sai molto bene chi sei, e quello in cui credi, ed è il motivo per il quale i venti della vita possono anche soffiare impetuosi, ma non ti possono spostare.

Sambuco

In seconda posizione compare invece l’Ogham del Sambuco, che è uno dei più oscuri dell’intero alfabeto arboreo. Il Sambuco era considerato l’albero delle streghe, portatore di oscurità, morte e sofferenza. Purtroppo, parla in modo molto chiaro di un momento difficile che dovrai attraversare, di guai e problemi che non potrai evitare e che lasceranno il loro segno su di te.

Nocciolo

La chiusura della tua lettura, però, porta un nuovo equilibrio nelle cose. A chiudere la tua triade ogamica è l’Ogham del Nocciolo, simbolo per eccellenza della saggezza. La saggezza di cui parla il Nocciolo è quella profonda, del cuore, che ci permette di capire noi stessi e il prossimo. Le prove che dovrai affrontare serviranno soprattutto a farti crescere ancora nella tua grande anima, che è sempre più splendente in tempi oscuri.

I commenti sono chiusi.