Vite

VITE (2 Settembre – 29 Settembre)

Ogham-ultimo-quarto-novembre

Salice – Quercia – Giunco: nella perfetta felicità della Vite si insinua qualche piccola crepa che potrebbe portare a delle difficoltà. Nulla di grave o di insormontabile, ma questa nuova fase lunare introduce delle criticità nella tua lettura. La nota positiva è che nessuna di queste criticità avrà però il potere di mandarti in crisi, visto che dentro di te ti senti protetto e al riparo. Ci sono però dei grandi cambiamenti in atto, che saranno per il meglio ma che in sé portano sempre problemi. Avrai qualche difficoltà a distinguere la verità dalla menzogna, e dovrai fare molta attenzione.

Salice

Apre la tua lettura ogamica l’Ogham del Salice, il quale esprime un senso di protezione. I Celti erano infatti soliti portare con sé la corteccia del Salice, che si credeva anche servisse a lenire il dolore fisico, oltre che quello interiore. Questo esprime molto bene il modo in cui ti senti. Adesso sai che qualunque cosa accada, anche se brutta, non potrà ferirti, non in profondità.

Quercia

L’Ogham che si trova in seconda posizione è uno dei più importanti dell’alfabeto dei Druidi, vale a dire la Quercia. La Quercia parla di una fase di passaggio e cambiamento, e queste fasi sono sempre un po’ travagliate. Il cambiamento è necessario e fa parte della vita, dell’essenza stessa della vita. Però bisogna essere in grado di gestirlo nel migliore dei modi per non farsene travolgere.

Giunco

Chiude infine la tua lettura ogamica l’Ogham del Giunco, il quale esprime la criticità che questo cambiamento porta con sé. Forse perché hai perduto tuoi valori di riferimento, forse perché in effetti c’è qualcun che cerca di ingannarti, fatto sta che la tua difficoltà sarà cercare di capire dove sta la verità. Il Giunco parla proprio di bugie, di cose che sembrano vere ma non lo sono. Devi muoverti molto cautamente se non vuoi essere ingannato.

I commenti sono chiusi.