Salice

SALICE (15 Aprile – 12 Maggio)

Betulla – Salice – Nocciolo: così come ti avevano promesso gli Ogham nella chiusura della tua passata lettura, la buona fortuna torna a sorriderti. Il Solstizio d’Estate ha rappresentato un momento abbastanza difficile per il Salice, che però adesso viene aiutato a riprendere in mano la sua vita da una situazione che gli è decisamente favorevole. Infatti, in seconda posizione vedi reiterato il tuo Ogham di appartenenza. Questo vuol dire che si stanno verificando eventi che potresti sfruttare, e ora sei determinato a farlo. Alla fine, riuscirai a rimettere tutto a posto, a comprendere fino in fondo le cose che sono successe e a dare loro un senso.

L’Ogham che apre la tua lettura è lo stesso Ogham che apre anche l’alfabeto dei Druidi, vale a dire la Betulla. La Betulla è il simbolo della resilienza, ed è questo sentimento eroico che in te si sostituisce alla depressione e allo sconforto del Sambuco. Ora senti di poter affrontare qualunque negatività ti possa capitare senza mai chinare il capo e senza esitazioni.

Come ti aveva promesso l’Agrifoglio, però, il momento che stai attraversando è tutt’altro che negativo. Te lo ribadisce il tuo secondo Ogham che è il tuo stesso Ogham di appartenenza, vale a dire il Salice. Questa reiterazione sta a significare che le cose attorno a te ti sono favorevoli, e ti permettono di provare a realizzare i tuoi piani.

Chiude infine la tua lettura l’Ogham del Nocciolo, il quale è il simbolo della saggezza. Hai attraversato momenti oscuri e tristi, ma da queste brutte esperienza hai imparato molto. Adesso sai meglio come comportarti in certi frangenti. Riesci a capire il cuore dell’uomo, e questa è sempre una carta vincente.

Exit mobile version