Ontano

ONTANO (18 Marzo – 14 Aprile)

Biancospino – Melo – Abete Bianco: c’è solo un piccolo cambiamento in questa lettura del Primo Quarto di Luna per l’Ontano rispetto a quella delle Luna Nuova. Una variazione piccola, ma significativa, che dimostra come a volte, per il cuore umano, non basti sapere che tutto sta andando nel migliore dei modi per sentirsi sereno. Se infatti gli ultimi due Ogham della lettura sono gli stessi della passata fase lunare, cambia il primo, quello che racconta il modo in cui ti senti, in modo peggiorativo. Infatti sembra che adesso ci siano nuovi pensieri e turbamenti che non ti consentono di stare tranquillo. Forse quella saggezza che sentivi di aver raggiunto ti sfugge ancora. La buona notizia, però, è che la situazione oggettiva invece non cambia, e molte cose buone potrebbero accadere.

Apre la tua lettura ogamica il Biancospino, che è anche l’Ogham che apre l’aicme a cui appartiene il Melo. Le due estremità di uno stesso destino: da una parte quei sogni che ormai sono vicini a realizzarsi, dall’altra l’ansia che si impossessa di te al momento in cui temi che qualcosa possa andare storto. Non dovresti tormentarti così tanto, ma a volte questo non dipende interamente dalla nostra volontà.

L’Ogham successivo è il Melo, il quale dice che i tuoi sogni sono ormai prossimi a realizzarsi. Il Melo te lo ha detto anche nella passata fase lunare. Ma forse questa reiterazione, anziché rassicurarti, ti preoccupa. Il tempo passa e non vedi i frutti attesi, e cominci a credere di starti solo illudendo. Ma gli Ogham non offrono illusioni: raccontano ciò che è.

L’altra buona notizia è che anche l’ultimo Ogham della tua lettura resta lo stesso. Di nuovo compare l’Abete Bianco a dirti che non ti devi preoccupare, che anche se qualcosa dovesse andare storto sei protetto. Questo dovrebbe essere sufficiente a farti ritrovare la serenità, a scacciare quei pensieri che come mosche vogliono toglierti il piacere di godere dei tuoi sogni.

Exit mobile version