Agrifoglio

AGRIFOGLIO (8 Luglio – 4 Agosto)

Ginestrone – Sorbo – Giunco: ancora una volta, in un curioso andirivieni, compare nella lettura dell’Agrifoglio l’Ogham del Ginestrone. In qualche modo gli Ogham continuano ad incoraggiarti, a dirti che non devi demordere se incontri qualche difficoltà, perché il successo è a portata di mano. Adesso sei tu ad essere un po’ sconfortato, ma una serie di eventi fortunati riuscirà a restituirti la forza e la determinazione per proseguire con i tuoi progetti. Anche se comunque devi continuare a fare molta attenzione, procedendo con piedi di piombo. Qualcuno cerca di trarti in inganno e tu devi essere più furbo e scaltro dei tuoi avversari.

Il primo Ogham della tua lettura è lo stesso che in quella passata è comparso invece in terza posizione. Parliamo del Ginestrone, che sembra accompagnare questa fase della tua vita. Il Ginestrone parla, ormai lo sai, di sviluppo e crescita nonostante le difficoltà. Vuol dire che il tuo animo è un po’ fiaccato, che ti senti un po’ stanco, ma che comunque sai di dover perseverare perché la meta è vicina.

C’è anche un altro motivo per cui senti di non dover demordere, e te lo indica il tuo secondo Ogham che è il Sorbo. Il Sorbo, secondo i Druidi, parla della buona fortuna, della sorte propizia che ti attende. Senti che le cose che adesso desideri fare hanno buone probabilità di riuscire. D’altro canto, è anche quello che dice il Ginestrone stesso. La sorte è dalla tua parte.

Potremmo infine definire l’Ogham che chiude la tua lettura una sorta di ammonimento. Il tuo ultimo Ogham è il Giunco, il quale parla sempre di una realtà ingannevole. In questo caso pare che parli proprio di una menzogna, di qualcuno che vuole portarti fuori strada. Devi essere molto accorto e stare attento alle persone melliflue che potrebbero incrociare la tua strada.

Exit mobile version