Ogham per il Nuovo Anno

Salice (15 Aprile – 12 Maggio)

Nocciolo
Nocciolo

Il destino del Salice si evolve sotto il segno dell’Ogham del Nocciolo, pianta che per i Druidi stava a simboleggiare la saggezza interiore, quella che deriva dall’aver fatto molte esperienze in questa vita e dall’aver quindi acquisito dentro di sé gli insegnamenti profondi che l’Universo ci impartisce attraverso le prove. Nel Nocciolo è insito anche il percorso di maturazione che devi attraversare per poter arrivare a padroneggiare fino in fondo questa saggezza, che ti dona anche dei poteri particolari al fine di plasmare la realtà secondo i tuoi desideri. Poco alla volta, potrai arrivare a conquistare i frutti segreti di una conoscenza concessa a pochi.

Biancospino (13 Maggio – 9 Giugno)

Vite Ogham
Vite

C’è l’Ogham della Vite a fare da guida al tuo cammino prossimo, e la Vite porta in sé il significato profondo di una conoscenza inebriante che permette di avere accesso ad angoli della sapienza umana che spesso la nostra mente non è in grado di sostenere. La Vite in celtico si chiama Muin, parola che vuol dire anche “insegnamento“. Con questa bevanda inebriante, che permette a chi la assume di acquisire le caratteristiche della Dea, si può raggiungere un’ispirazione che consente di guardare oltre. Oserai molto, ti spingerai là dove hai sempre pensato di non potere. Scoprirai che i limiti che noi crediamo essere concreti non sono altrove che nella nostra mente.

Quercia (10 Giugno – 7 Luglio)

Pioppo
Pioppo

Per la Quercia è il Pioppo l’Ogham che la Luna, nel suo ciclico crescere e poi morire, porta come segno dominante del nuovo ciclo che inizia. Il Pioppo è chiamato Eadha in celtico, e secondo la tradizione le sue foglie tremano al vento in quanto portano i sussurri del Sidhe, del mondo invisibile che c’è oltre. Per questo il Pioppo è simbolo di morte, ma non nel modo in cui la intendiamo noi. Per i Celti la morte non è altro che un passaggio, una trasformazione ad un altro stadio di vita. Infatti, in modo apparentemente paradossale, si pensava anche che il pioppo potesse guarire gli ammalati. Ecco allora che questo Ogham ti dice che morirai a te stesso, per trovare una nuova forma, più congeniale a te.

Agrifoglio (8 Luglio – 4 Agosto)

Salice
Salice

L’Ogham del Salice è quello che caratterizzerà il tuo percorso nel tempo che deve venire, e il Salice sta a significare molte cose diverse. Di certo è una pianta importante per i Druidi: il Saille era infatti legato alla dea in quanto albero lunare. Si pensava che fosse l’albero degli incantesimi, che fosse in grado di dare ispirazione poetica, e non solo. Ecco allora che il Salice diventa il simbolo di una voce interiore che guiderà i tuoi passi, di una nuova fonte di ispirazione che caratterizzerà la tua vita e ti porterà a fare scelte inedite rispetto al passato. Il Salice garantisce anche la protezione dalla Dea invidiosa, per cui non devi temere il malanimo di uomini o dei.

Cosa ne pensi?