The Great Serpent Mound: un luogo misterioso carico di significati

Quando pensiamo alle popolazioni indigene americane, in modo un po’ semplicistico e anche spocchioso spesso pensiamo a dei semplici barbari. Basterebbe semplicemente pensare ai Maya, agli Inca e agli Aztechi per capire quanto questo preconcetto sia sbagliato. E ci sono anche testimonianze fisiche che dimostrano come nei secoli passati in terra americana vivessero popoli dalle capacità costruttive e artistiche davvero straordinarie.

The Great Serpent Mound

Serpent Mound Google

Fonte: Google Earth

In Ohio, non distante dal confine con il Kentucky e il West Virginia, scorre un fiumiciattolo chiamato Brush Creek. Sopra il crinale del fiume si trova un tumulo dalle dimensioni e dalle forme inusitate, che da decenni accende la curiosità di archeologici, storici e appassionati. Lo hanno chiamato “Great Serpent Mound“, il Grande Tumulo Serpente.

Il nome si spiega con facilità: la forma che assume il lungo monte di terra, che misura più di 300 metri per 7 metri di larghezza, è quella chiarissima di un serpente dalle spire sinuose. Il primo mistero del sito lo incontriamo arrivando alla testa del serpente. Qui c’è infatti un grande ovale. Nell’opinione di alcuni è l’occhio dell’animale; per altri il rettile sta ingoiando un uovo.



Secondo mistero: quando sia stato costruito. Gli antenati delle tribù indiane che furono in seguito cacciate dal territorio dai colonizzatori erano soliti costruire grandi tumuli, anche con forme animali. La datazione di questo particolare tumulo però ancora oggi sfugge. Terzo mistero: è un tumulo privo di sepolture. Quarto mistero: a che serviva dunque, se non era fatto per seppellire e onorare i defunti?

Una datazione incerta

Serpent Mound 1846

Fonte: http://ohiomounds.com

I primi studi sul Serpent Mound risalgono al 1846. Le datazioni al radiocarbonio eseguite successivamente non sono riuscite a chiarire l’esatto periodo in cui il tumulo venne eretto. Le ipotesi più accreditate attribuiscono la sua costruzione agli Adena, popolo preistorico esistito circa 1000 anni prima di Cristo, che fu tra i primi a coltivare il mais.

I discendenti degli Adena erano i Shawnee, ma nessuno di loro vive più in Ohio, nemmeno nelle riserve. Il sito del Serpent Mound viene però trattato con il massimo rispetto, in quanto doveva essere sacro per le tribù indiane… anche se non se ne conosce il motivo.

A cosa serviva?

Serpent Mound solstizio

Fonte: pondertheirrelevant.com

Vicino al Great Serpent Mound ci sono altri tumuli in cui sono stati trovati resti umani e molti reperti di grande interesse, oggetti che dimostrano come quelle antiche popolazioni non fossero affatto selvagge e brute. Ma resta il fatto che il serpente non è un tumulo, non in senso stretto. Sono così state fatte molte ipotesi sul motivo per cui venne costruito, specie nella sua particolare conformazione.

Si è notato che la testa del serpente è rivolta verso il tramonto del giorno del solstizio d’estate. Si è dunque ipotizzato che il sito servisse per le osservazioni astronomiche, un po’ come Stonehenge. Secondo altri le curve della coda del serpente indicano le fasi lunari. C’è poi chi dice che il grande serpente venne eretto nel 1070, dopo l’esplosione di una supernova e il passaggio della cometa di Halley. Non abbiamo elementi per smentire nè confermare nessuna di questa supposizioni.

Il significato del Serpente

Serpent Mound serpente

Fonte: Twitter

Finora quindi abbiamo elencato tutto ciò che non sappiamo sul Serpent Mound. C’è qualcosa però di molto chiaro, ed è la simbologia legata al serpente. Il serpente è un animale che in ogni cultura ha rivestito un significato simbolico molto preciso. Nella Bibbia è un animale malefico, causa della cacciata dell’Uomo dal Paradiso Terrestre. Nella maggior parte delle culture è invece simbolo di rinnovamento.



Il serpente muta pelle e inizia una nuova vita. Il serpente, se morde la sua coda, descrive un cerchio perfetto. In questa configurazione è detto uroboro e simboleggia l’eterno ritorno del tempo e l’infinito. Perché il serpente ingoia un uovo? Forse non è un uovo, ma il Sole, e raffigura un eclisse. Forse è la Terra, e presagisce la Fine del Mondo.

Il significato più forte, però, è quello della rinascita. Che avesse un significato propiziatorio per i cari defunti, per accompagnarli verso una nuova esistenza oltre quella terrena? Altra cosa che sappiamo con certezza è che il Serpent Mound è un luogo magico di grande energia. Il tumulo nasce sul luogo di impatto di una meteora, e le vibrazioni cosmiche sono chiaramente avvertibili da chi sappia ben percepire il canto dell’Universo.

Patrimonio Mondiale dell’Umanità

Serpent Mound Atlantide

Fonte: http://movimientochamanico.com.ar

Il motivo per cui l’UNESCO non ha ancora dichiarato il Serpent Mound Patrimonio Mondiale dell’Umanità è l’incertezza sulla sua datazione. Che però il sito vada tutelato è evidente, in quanto racconta una storia molto antica e ancora tutta da svelare. Manco a dirlo, circa le origini del sito sono state fatte anche ipotesi fantascientifiche. C’è chi dice che questa fosse una “stazione di rifornimento” degli alieni. Un gruppo che si fa chiamare i “Guerrieri della Luce” viene qui a “ricaricare” i suoi magici cristalli.

C’è anche un’altra affascinante ipotesi, un po’ meno fantascientifica se volessimo credere all’esistenza di Atlantide. Il Serpent Mound potrebbe essere stato costruito da coloro che scamparono alla terribile catastrofe che fece sprofondare l’isola. Gli Hopi, tribù che oggi vive in Arizona, dicono di discendere dal Clan del Serpente e che gli appartenenti al Clan, spostandosi verso Ovest, passando per le vallate dell’Ohio decisero di costruire il tumulo che chiamarono Tokchii, Guardiano dell’Est.



Il suo compito era duplice: celebrare la nuova vita che gli scampati al disastro avevano avuto, fuggendo su navi dipinte di rosso, e stare di sentinella contro l’Oceano minaccioso. Cosa curiosa, gli Hopi ancora oggi indossano conchiglie per ricordare il loro retaggio marino. In questo racconto, il serpente non sta mangiando l’uovo, ma lo sta vomitando. Ipotesi assurda? Però spiegherebbe come mai dall’altra parte del mondo, in Scozia, nella contea di Argyll a Loch Nell, vi sia un tumulo a forma di serpente proprio come in Ohio. La singolare coincidenza si spiegherebbe pensando a dei fuggiaschi fuggiti a ovest e ad est, portando lo stesso retaggio.

Le Spire del Tempo

Solo lasciandoci avvolgere dalle spire del tempo che con tanta efficacia simboleggia il movimento sinuoso del Serpent Mound potremo, forse, un giorno scoprire la verità. Per ora ogni porta resta aperta. Ma non è forse questo il momento più bello? Quello delle infinite possibilità, quello in cui ancora si può ipotizzare tutto e il contrario di tutto. Alcune solide realtà ancora possono restare in piedi, mentre la fantasia di chi ama interrogarsi può correre in ogni direzione, fino a trovare, infine, quella giusta.

Cosa ne pensi?