Le Case: Cosa indicano in Astrologia

In Astrologia quando si parla di “Case” non si intendono, ovviamente, gli edifici nei quali viviamo, ma qualcosa di molto diverso. Sono però, in un certo senso, anch’esse delle “dimore”, quelle in cui transitano pianeti e astri e costellazioni. Le Case sono molto importanti per tracciare il Tema Natale di un individuo.

Suddividere il Cielo

Case Astrologiche

L’esistenza delle Case sottintende ad un’operazione molto ambiziosa che da sempre gli Astrologi hanno l’ardire di compiere: misurare e quantificare l’immenso. Per un Astrologo il Cielo non è uno spazio sconfinato che si protende fino a chissà dove, ma una sfera compatta che circonda la Terra. Dentro quella sfera si muovono il Sole e gli altri pianeti, le stelle e le costellazioni.

Se trasformiamo l’immensità celeste in un solido circoscritto, ovviamente, quello spazio diventa suddivisibile. E in effetti l’Astrologia lo suddivide non solo nei 12 Segni Zodiacali, ma anche in 12 Case. Questa operazione si chiama “domificazione” e fu eseguita fin dall’antichità secondo metodi diversi. Si tratta di calcoli abbastanza complicati che servono a dare una ripartizione equa allo spazio che circonda la Terra, immaginato come una ruota.



Ricordo ovviamente che parliamo di convenzioni: nessun Astrologo ha mai creduto che la Terra sia realmente rinchiusa dentro una specie di bolla trasparente. Altrimenti, non avrebbe mai alzato i suoi occhi fino alle stelle. Ha solo trovato un modo di leggere una mappa che, in verità, trascende di gran lunga le facoltà umane.

Le Case

Case Zodiaco

Potremmo definire le Case come i diversi aspetti della vita umana. La ruota dello Zodiaco viene divisa in altre dodici parti che corrispondono ai Segni in questo modo: ogni Casa comincia in un punto che è chiamato Cuspide. La lettura comincia dalla Prima Casa, che corrisponde all’Ascendente. Poi si prosegue via via. Nella lettura del Tema Natale si considerano anche i pianeti che si trovavano in ogni casa nel momento in cui la persona è nata, tenendo presente anche il luogo di nascita.

La Prima Casa

La Prima Casa sei tu, ovvero il tuo carattere, il tuo comportamento, il modo in cui sei e in cui vuoi apparire. Per certi versi descrive anche come sei fatto fisicamente, e permette di risalire alla tua eredità genetica, all’impronta che hai subito in modo più forte.

La Seconda Casa

La Seconda Casa indica il rapporto che hai con la proprietà. Sei possessivo, ti piace dire che questo “è mio”? Sei attaccato ai beni materiali o al contrario te ne importa ben poco? Questo racconta la Seconda Casa, e anche il tuo comportamento verso le persone che ami, ovvero se tendi a considerarli come “roba” tua.

La Terza Casa



La Terza Casa indica quanto sei predisposto alla comunicazione interpersonale. Questo ha ripercussioni sia sull’ambito provato e familiare che in quello lavorativo. Puoi essere una persona più o meno estroversa, e più o meno portata per certe professioni, come il giornalista.

La Quarta Casa

Nella Quarta Casa ci sono le tue radici, e quanto tu ti senti legato ad esse. Con “radici” intendo molte cose: la famiglia di origine, il luogo in cui si è nati, la religione che si professa. Tutto ciò che fa parte del tuo bagaglio dalla nascita, e che puoi sentire come tuo o, al contrario, come una zavorra.

La Quinta Casa

In Quinta Casa c’è la tua capacità di procreare, o piuttosto la tua predisposizione a questo. Il significato è sempre sia letterale che simbolico. Questa Casa racconta la tua predisposizione alla paternità o alla maternità, ma anche la tua capacità di dare vita a qualcosa di nuovo e inedito con la tua creatività.

La Sesta Casa

La Sesta Casa racconta in che modo gestisci la tua quotidianità e tutte le cose che ne fanno parte. Ad esempio, dice in che modo curi la tua salute e spiega come ti relazioni con le persone che fanno parte del tuo ambiente. Parla anche degli animali, del fatto che tu sia più o meno predisposto ad avere un amico a quattro zampe.

La Settima Casa

Questa Casa spiega quanto sei predisposto ad allacciare relazioni con altri esseri umani. Ad esempio dice se l’idea del matrimonio ti piace o no, ma anche se sarai in grado di mantenere a lungo un posto di lavoro. La Settima Casa rivela anche se avrai dei nemici che ti si opporranno nel corso della tua vita.

L’Ottava Casa

L’Ottava casa è forse la più oscura, perché sta a significare il modo in cui ti rapporti con la morte. Questo inteso in senso lato: se hai paura della tua morte, di quella di coloro che ami, e come sei in grado di sbrigartela con tutto ciò che comporta la scomparsa di una persona cara, anche in senso pratico.

La Nona Casa



Questa casa influenza la tua voglia di viaggiare, di esplorare e di conoscere. Ancora una volta il suo influsso va inteso tanto in senso letterale che figurato: la voglia di andare lontano può essere soddisfatta anche solo con la mente, studiando e leggendo molto.

La Decima Casa

La Decima Casa è quella dell’ambizione, della riuscita professionale. Ti racconta se sei capace di far valere le tue qualità, di usarle per emergere nell’ambiente in cui ti muovi.

L’Undicesima Casa

In questa casa risiede uno dei beni più alti che sia mai stato dato all’essere umano, ovvero l’Amicizia. L’Undicesima Casa racconta in che modo sei capace di stringere amicizie, e anche se sei in grado di mantenerle.

La Dodicesima Casa

L’Ultima Casa, come è ovvio, indica il punto di approdo. Ti racconta in che modo sarai capace di arrivare ai tuoi obiettivi, se ci riuscirai, quanti nemici dovrai affrontare. Parla anche di ciò che è nascosto, occulto, misterioso, meno immediato da vedere nella vita.

Un Tempo per Ogni Cosa

Case Oroscopo

Fonte: NASA

Potrebbe sembrare singolare che le nostre vite possano essere inquadrate così, in caselline precise che dicono chi siamo, cosa vogliamo, come ci comportiamo in determinati frangenti. Devi pensare però all’Astrologia come ad un traduttore automatico. L’Astrologia cerca di renderci comprensibile un linguaggio antico, più antico dell’Uomo.

Siccome è più antico dell’Uomo, parla di noi, delle nostre origini, di cosa siamo ma, soprattutto, di cosa potremmo (e dovremmo) diventare. Ogni scienza cerca solo di fare questo: spiegare ciò che non è spiegabile, interpretare il disegno del Tutto che nessun Uomo mai potrà comprendere davvero.



Nel tentativo però di decifrare questa ineffabile verità, proviamo tante strade e le percorriamo tutte. Una ci porterà al raggiungimento del nostro scopo, alla perfezione del nostro essere. Una sola? Lo trovo improbabile. Forse saranno tutte, tutte insieme. Per cui non ricusiamo niente: con mente aperta ed agile attraversiamo le nostre Case finché, prima o poi, troveremo davvero il luogo da chiamare “casa”.

Cosa ne pensi?